Comincia da qui!

La Grecia verso il referendum: manifestazioni e scontri con la polizia ad Atene

Sale la tensione in vista del referendum che domenica 5 luglio chiamerà il popolo greco a decidere le sorti del proprio paese. Ad Atene manifestazioni pro "sì" e pro "no" e scontri con la polizia caratterizzano la vigilia del voto. L'appello di Alexis Tsipras è quello di evitare I greci saranno chiamati al voto domenica 5 luglio per decidere le sorti del loro Paese. Tsipras chiede di votare "no" anche se ciò "non significa rompere con l'Europa, ma continuare i negoziati in termini migliori per il popolo greco".
85.793 visualizzazioni
Hai anche tu un contenuto
su quest’argomento?

Terrore in Francia, Kuwait e Tunisia: attentati terroristici provocano decine di morti

Ancora terrore in Francia, un nuovo attentato rimanda alla memoria quello non troppo lontano di Charlie Hebdo. La dinamica è diversa, ma l'incubo vissuto dai francesi è molto simile. Una persona è stata uccisa e diverse sono rimaste ferite in un attentato in una fabbrica a Saint-Quentin-Fallavier, vicino a Lione, in Francia. L'aggressore si è qualificato come un uomo dello Stato Islamico. La testa della vittima presentata scritte in arabo. Solo poche ore dopo un altro attentato ha sconvolto Tunisi dove in un resort turistico sono state uccise decine di persone: il bilancio provvisorio riporta 27 vittime. Anche Kuwait City è stata sconvolta da un altro attentato terroristico, con un kamikaze che si è fatto saltare in aria all'interno di una moschea provocando almeno 15 morti.
359846 18 video

Scandalo nel calcio, Pulvirenti confessa: pagati 100 mila euro a partita

L'ennesima estate degli scandali che travolgono il calcio italiano. Dopo le inchieste di Cremona e Catanzaro sul mondo delle scommesse e la promiscuità dei traffici indiscriminati, a Catania si apre il filone sulle partite comprate dal club rossoblù per evitare la retrocessione in Lega Pro. Tra gli arrestati c'è anche il presidente degli etnei Pulvirenti. Dopo alcuni giorni dall'esplosione del nuovo scandalo, proprio l'ex numero uno del Catania ha deciso di parlar e confessare.
364457
Messi perde la Copa America e un piccolo raccatapalle lo abbraccia per un selfie È l'immagine simbolo della finale persa amaramente dall'Argentina ai calci di rigore. Leo Messi, triste e sconsolato, viene avvicinato da un piccolo raccattapalle cileno che lo abbraccia con affetto e per avere un fotoricordo.
29265 • di copaamerica2015