Politica
Comincia da qui!
Cuperlo: "Non mi arrendo, primarie a luglio per tenere insieme il partito" "Non mi arrendo fino all'ultimo istante utile, perché basta sfogliare la rassegna stampa di questi giorni, basta andare in un circolo del PD per rendersi conto che rischiamo davvero di non essere in sintonia con quello che ci chiede la nostra gente, il nostro popolo". Con queste parole Gianni Cuperlo commenta, al temine della direzione PD, il fatto che la sua proposta di un compromesso che preveda le primarie a luglio sia stata scartata. Se Cuperlo ci crede ancora, Ettore Rosato non apre spiragli: "Non per una questione di tipo politico, ma semplicemente perché abbiamo le elezioni amministrative a giugno, ed è giusto che a giugno ci sia un partito nel pieno dei suoi organi che possa accompagnare le elezioni amministrative".