14
utenti
45
video
45
foto
665345
views

Il Parlamento greco approva le riforme. Guerriglia a piazza Syntagma

Il Parlamento greco ha approvato il primo pacchetto di riforme che il primo ministro Tsipras ha concordato con l'Unione Europea per scongiurare il Grexit. Sono stati 229 i parlamentari che hanno votato a favore, 64 contro e 6 si sono astenuti. Ma la spaccatura all'interno di Syriza è evidente: il comitato centrale del partito poche ore prima del voto si è espresso contro le misure di austerity imposte da Bruxelles. Prima del voto in Parlamento giunto nella notte, manifestazioni in piazza Syntagma: dal corteo di protesta organizzato dal partito comunista Kke, il gruppo composto da anarchici ha dato vita ad una guerriglia con la polizia: lancio di molotov e bombe carte da un lato, gas lacrimogeni e cariche da parte della polizia.

Nel quartiere di Tsipras e di Alba Dorata, la coppia italo-greca che aiuta i poveri

pubblicato il 12 luglio 2015 alle ore 16:25
A Kypseli, quartiere di Atene dove abita il primo ministro Alexis Tsipras, c'è un piccolo centro di solidarietà chiamato "La Formica", e fondato tre anni fa da un gruppo di volontari. Tra loro,c'è una signora greca, Teresa, che ha lavorato per anni come traduttrice al Consiglio europeo. Suo marito, Mauro, giornalista e traduttore, è italiano e vive in Grecia da più di dieci anni. Teresa, Mauro e gli altri volontari del centro consegnano cibo a circa cinquecento persone al mese, in un quartiere, prima borghese, che negli ultimi anni si è sempre più impoverito e dove il partito di estrema destra Alba Dorata è il secondo partito più votato
mostra altro
182808 • di Simone Giancristofaro
Grecia, cantieri vuoti e spiagge affollate: la crisi vista dal porto di Atene Il Pireo è il più grande porto d'Europa per numero di passeggeri e tra quelli commerciali per traffico di container. Tuttavia, ormai dal 2008, il mercato interno delle barche è in difficoltà, come ci racconta Eleni Thomaidou, proprietaria di Chantier Elthom, dove si costruiscono e riparano imbarcazioni. Nonostante la crisi, però, le spiagge sono ancora affollate, anche nei giorni decisivi per il futuro politico ed economico del Paese di Bertolino e Giancristofaro
94835 • di Simone Giancristofaro