La casa più "brutta d'America": entrando all'interno capirete perché nessuno vuole comprarla

  • 244.282
  • 9 / 12
caricato da
WorldNews
pubblicato il 2 giugno 2018 alle ore 19:10
È stata definita la casa più brutta d'America, si trova a Indianapolis e alle spalle ha una storia particolare.  Il magnate Jerry A. Hostetler acquistò la proprietà al 4923 Kessler Blvd. East Guidanel 1956 quando era solo una modesta casa di ranch. Poi ha finito per comprare anche le case dei vicini per costruire questa tenuta enorme. Senza ad aderire ad alcuno stile particolare, ma mescolandone diversi e in conflitto tra loro, trasformò la casa originale in una villa di 2500 mq con sale da ballo, fontane importate, garguglie, una vasca idromassaggio in pietra, una piscina, statue a grandezza naturale di un gorilla. 
La proprietà fu poi acquistata da Chad Folkening, un imprenditore nato nell'Indiana, che dovette spendere centinaia di migliaia di dollari solo per rendere sicura la proprietà in cui vivere. Infatti la casa era una sorta di "trappola mortale" senza ringhiere e parapetti. Nonostante gli sforzi di Folkening, la villa non ha suscitato molto interesse da quando è stata poi rimessa sul mercato. Dal 2012 è stata offerta più volte anche al minimo di $ 875.000 (invece di 1,75 milioni di dollari) senza nessuno che la volesse. In particolare il design interno non ha mai attirato più di tanto: divani in contrasto con la muratura, le piastrelle e il soffitto.