La paura per il virus Ebola è tutta in questa foto

  • 289
  • 1 / 1
caricato da
V.M. Straka
pubblicato il 16 ottobre 2014 alle ore 18:24
Una donna è stata fotografata mentre indossava una tuta ignifuga all'aeroporto Dulles di Washington DC in quello che sembra un gesto di estrema paranoia contro l’ Ebola. La sua, a ben vedere, è stata una precauzione sin troppo esagerata per evitare il contagio. Il virus non si diffonde toccando semplicemente una vittima. Il rischio di contrarre la malattia mortale che ha ucciso circa 4.000 persone da marzo ovviamente sale se si entra in contatto diretto con i fluidi corporei infetti. La fotografia è stata scattata lo stesso giorno in cui si è avuto notizia del contagio di Ambra Vinson, la seconda infermiera americana in Texas colpita l’Ebola (http://www.fanpage.it/virus-ebola-c-e-un-nuovo-caso-in-texas-contagiato-anche-un-aiuto-infermiere). Anche lei era un membro dello staff che aveva curato il paziente Thomas Eric Duncan, il liberiano morto per febbre emorragica la scorsa settimana. La donna aveva volato a bordo di un aereo di linea della Frontier Airlines da Cleveland a Dallas con altri 132 passeggeri quando già aveva alcune linee di febbre, ossia era potenzialmente contagiosa. La sua temperatura era di 37,5 gradi ma non le è stato impedito di viaggiare perché lo stop arriva quando la febbre raggiunge minimo i 38 gradi Celsius.