Facebook, Spotify e altri ridisegnati come se fossero dispositivi analogici

  • 1.377
  • 3 / 7
caricato da
Tecnologia Fanpage
pubblicato il 15 luglio 2019 alle ore 14:55
Sembrano usciti direttamente da anime del calibro di Akira o Ghost in the Shell, ma in realtà con i capolavori dell'animazione giapponese non hanno nulla a che fare. O quasi. Sono i lavori di Sheng Lam, un artista che ha appena pubblicato la sua rivisitazione dei giganti del web, da YouTube a Facebook, ripensandoli come se fossero tecnologie analogiche appartenenti agli anni '80. I bozzetti di Lam, che in poche ore hanno fatto il giro del mondo, propongono le rivisitazioni di diversi servizi sotto nomi inventati ma che chiaramente rimandano ai portali a cui l'artista si è ispirato.