Questi cubetti di ghiaccio stampati in 3D vi faranno venire voglia di bere Whisky

  • 1.229
  • 1 / 16
caricato da
Tecnologia Fanpage
pubblicato il 2 aprile 2015 alle ore 12:19
Shuttle, cavalli, chitarre e persino il David di Michelangelo. Non sono sculture ma cubetti di ghiaccio creati grazie ad una particolare tecnica che unisce la stampa 3D al piacere del bere Whisky. L'idea arriva da Suntory, una delle più vecchie aziende di produzione e distribuzione di bevande alcoliche del Giappone. Per ottenere questo risultato sono stati creati dei modelli tridimensionali all'interno del programma Autodesk 123D, i quali sono stati poi "scolpiti" da un macchinario raffreddato a -7 gradi celsius. In pratica si tratta di una procedura inversa rispetto alla classica stampa 3D - quest'ultima "costruisce" e non scava gli oggetti - che richiede una lunga lavorazione: il completamento di ogni cubetto necessita di circa 6 ore. Il lavoro è completato dalla lucidatura della superficie e, ovviamente, da un goccio di Whisky.